Lettera alle Fraternità OFS Liguria (Decreti Virus COVID-19)

Ai Ministri di Fraternità
Ai Padri Assistenti
Ai fratelli e sorelle francescani della Liguria

Carissimi fratelli e sorelle pace e bene.

Come da disposizioni adottate dal Governo (DPCM 8/3/2020) e dalla Conferenza Episcopale Italiana (decreto medesima data) e, per la Liguria, ribadite dalla Conferenza Episcopale Ligure, l’Ordine Francescano Secolare della Liguria si attiene alle misure indicate per il contenimento del contagio da coronavirus e pertanto vengono sospesi gli incontri di fraternità, zonali e regionali e qualunque assembramento possiamo causare.

Sono misure drastiche ma necessarie e confidiamo che ognuno di voi le adotti con serenità, non solo per il bene proprio ma per quello dei fratelli e per contenere e fermare il contagio.

Siamo chiamati a vivere questo tempo di Quaresima in silenzio, in preghiera, nella meditazione della Parola, nell’Adorazione personale. È un tempo di grande raccoglimento per ognuno di noi, dove possiamo davvero fare “il punto” sulla nostra situazione di vita, sul nostro rapporto con i nostri cari, con i vicini, con gli amici, con i fratelli e sorelle di fraternità.

È un tempo che ci interroga anche sulle nostre responsabilità come terziari per la Professione che ci siamo impegnati a vivere: lo stile della mia vita è francescano? il mio ruolo è attivo nella mia fraternità o vivo la Fraternità e gli incontri come fossero un optional per riempire le giornate vuote? Chiedo mai al Consiglio: cosa posso fare? O propongo loro una scelta comunitaria? La mia fraternità mi sta a cuore? I miei fratelli sono la mia famiglia? In questa situazione come posso aiutare i miei fratelli in difficoltà? Questo tempo di contagio cosa suggerisce al mio cuore?

E così anche nel nostro rapporto con il Signore: quanto della mia fede si appiglia a rituali spesso detti solo con le labbra o quanto la mia fede vive di amore in Cristo, per Cristo e con Cristo. Dov’è il mio cuore?

È tempo di relazione, cari fratelli e sorelle e sembra un contrasto proprio ora, dove la distanza minima è un metro o più. Ma il cuore è vicino! È tempo di ridare valore, di impegno e non di passività, di accettazione e non di rinuncia, di amore e non di contrasto, di bellezza e non di paura, di ringraziamento, tanto ringraziamento.

Questa emergenza finirà, forse tutto tornerà come prima. Noi preghiamo lo Spirito Santo che cambi il nostro cuore e che proprio da questa esperienza possa nascere una nuova conversione del cuore, che le braccia di ogni uomo si alzino dalla Terra in un inno di lode e ringraziamento al Signore e abbraccino ogni fratello.

Vi siamo vicini con l’amore e la preghiera e vi preghiamo di segnalarci i vostri casi di necessità e difficoltà e ci impegneremo per risolverle.

A nome del Consiglio Regionale O.F.S. della Liguria
Fiorella Patané [Ministro Regionale O.F.S. Liguria]

Per scaricare/leggere questo documento, cliccare il pulsante sottostante.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento